Nikola Sekulov, centrocampista classe 2002 della Juventus Primavera, sta vivendo un momento magico. Nelle ultime settimane è diventato infatti assoluto protagonista della squadra, con cui è andato a segno nelle ultime 3 gare di campionato. Si è raccontato in un’intervista a Juventus TV, che riportiamo qui di seguito:

GOL E STAGIONE – «Sto passando un momento positivo, sia a livello personale ma anche con la squadra. Contento di aver fatto 3 gol consecutivi in questo campionato che è molto difficile. L’uscita dalla Coppa Italia è stato un momento un po’ difficile da affrontare ma ci siamo ripresi vincendo con il Pescara. A inizio anno giocavo poco ma non è stato un problema. Ho sempre dato il massimo cercando di migliorare ogni giorno. Quando arriva il mio momento cerco sempre di affrontarlo al massimo».

YOUTH LEAGUE – «Giocare la Youth League è un’emozione unica. Adesso incontriamo il Real Madrid, squadra forte e società molto grande. Non vediamo l’ora di affrontare questa gara, abbiamo una settimana per prepararla nel migliore dei modi. Siamo pronti».

MISTER ZAULI – «Il mister ha molta esperienza, e ci insegna molto. Pensa sempre al nostro bene, facendoci migliorare ogni giorno in allenamento sotto tutti i punti di vista. Mi sento molto cresciuto rispetto a inizio stagione, soprattutto tatticamente perchè il mister mi ha provato ultimamente anche in attacco. Sono contento di aiutare la squadra in più ruoli».

PERCORSO – «Da piccolo ho fatto i primi passi con il pallone nel Piacenza. Poi ho fatto 3 anni molto belli al Parma, e quindi è arrivata la chiamata della Juventus. Con la mia famiglia ci siamo guardati negli occhi e abbiam sorriso, eravamo contentissimi e abbiam risposto subito sì a questa società fantastica. Al primo anno qui con l’Under15 abbiamo vinto campionato e Supercoppa, non è stato semplice ma con i miei compagni ci siamo aiutati ogni giorno. Al Piacenza avevo già conosciuto Nicolò Fagioli, eravamo amici già da piccoli. Quando sono arrivato qua mi ha accolto molto bene, è stato bello ricominciare a giocare con lui».

IDOLI – «I giocatori a cui mi ispiro sono Ronaldo a Mbappè, e quando sono andato l’anno scorso ad allenarmi in prima squadra è stato un sogno. Quando ho visto Cristiano Ronaldo dal vivo ho detto “WOW, non ci credo ancora!”. Potevo giocare solo alla Play con lui, è stata una bellissima emozione».

JUVENTUS – «La Juve mi ha insegnato molte cose, ogni persona ha dato il suo contributo nei miei confronti. Sono grato e onorato di stare in questa società magnifica, ogni giorno imparo qualcosa di nuovo».

VIDEO INTERVISTA NIKOLA SEKULOV